Try again…

The weeks without joining the Sketchers suddenly became three, yesterday.
I was on the way to pick up my friends and fellow Dublin Sketchers James and Jessica when my car decided that she wasn’t in the mood for going downtown… Too bad.
Thus, right in front of Morton’s in Firhouse, James and Jessica came to give me support: they helped me move the car, stayed with me waiting for the pick up truck, and also took me back home… In short, what more could you ask from friends?!
So no drawings yesterday (I then sketched my living room last night, but it turned out crap and does not deserve a publication), therefore here’s another old one, waiting – I hope! – for next Sunday to finally joining the Sketchers again.
This sketch was taken at the Collins Barracks, from a pretty realistic mannequin.
Ps. Thanks also to good ol’ Leo for yesterday.


Le settimane senza unirmi agli Sketchers sono diventate all’improvviso tre.
Purtroppo, sulla strada per andare a prendere gli amici James e Jessica la mia macchina ha deciso che fino in centro non aveva voglia di andare… Peccato.
Così, davanti a Morton’s in Firhouse, James e Jessica sono venuti a darmi supporto aiutandomi a muovere la macchina, stando con me ad aspettare il carro attrezzi, riaccompagnandomi a casa… Insomma, che si può volere di più dagli amici?!
Insomma niente disegni ieri (ho poi disegnato il mio salotto ieri sera, ma è venuta una mezza schifezza e non merita una scansione), e quindi ne pubblico un altro vecchio in attesa – spero! – di domenica prossima di nuovo con gli Sketchers.
Questo disegno l’ho fatto alle Collins Barracks, ed è un manichino piuttosto realistico.

Ps. Un grazie anche al vecchio Leo per ieri.

Advertisements

Findhorn Bay

Another sketch from some time ago, made during a holiday in Findhorn, Scotland, for the wedding of two dear friends of mine.
That morning the mist gave the bay a beautiful look. I tried to capture at least the idea with my ballpoint pen.
Sunday I’ll finally be back drawing with the Sketchers, after two weeks of forced break due to move to my new house. Can’t wait: those meetings are a nice habit to me and I missed them a lot.


Un altro disegno di qualche tempo fa, fatto durante una vacanza a Findhorn, Scozia, per il matrimonio di due carissimi amici.
Quella mattina la foschia dava alla baia una bellissima atmosfera. Ho provato a renderne almeno l’idea con la Bic.
Domenica torno a disegnare con gli Sketchers, dopo due settimane di pausa forzata causa trasloco. Non vedo l’ora: è un’abitudine che mi è mancata parecchio.

Busy days.

Forgive the long absence. I didn’t stay away from daily sketching in years.
Some physical problem (kidney stones, which fortunately no longer trouble me) and an imminent change of address are not giving me the necessary “tranquility” to sit at the table and draw. The kidney stones began while I was doing Inktober, and I left it behind unfortunately: I’ll try again next year. For now, though, I must try harder and draw something, anything, no matter how stupid, every day. Nothing worth publication on the blog or elsewhere, but it’s important to draw at least once a day.
I also skipped a couple of meetings with the Sketchers, and I’ll almost certainly skip the next two, due to our moving to the new place. Alas that’s the way things go sometimes, but fortunately they get back into place at some point.
Meanwhile, here’s a sketch from one my old sessions with the Sketchers: It’s a sketch that came to me very naturally, mostly on the perspective.
I will shortly publish the few drawings for Inktober that I did not publish (just a handful before I finally gave in), and the last session with the Sketchers from a couple of weeks ago.


Scusate la lunga assenza. Non mi capitava da anni di stare così lontano dal disegno.
Qualche leggero problema fisico (coliche renali, che per fortuna non mi danno più noia) e un trasloco imminente non mi stanno dando la necessaria “tranquillità” per sedermi al tavolo e disegnare. Le coliche renali mi sono arrivate mentre partecipavo a Inktober, e l’ho lasciato indietro purtroppo: sarà per l’anno prossimo. Ora però devo sforzarmi di fare un disegno, anche stupido, almeno una volta al giorno: niente che valga la pena pubblicare, magari, ma è importante.
Ho anche saltato un paio di meeting con gli Sketchers, e salterò quasi sicuramente i prossimi due, causa trasloco. Purtroppo alle volte le cose vanno così, poi si rimettono a posto.
Nel frattempo, un disegno inedito da una mia vecchia sessione proprio con gli Sketchers: uno di quelli che mi sono venuti meglio sotto il profilo della prospettiva, in modo molto naturale.
Poi a breve pubblicherò i disegni rimasti per Inktober che non ho pubblicato (giusto una manciata, prima che mollassi definitivamente), e l’ultima sessione con gli Sketchers di un paio di settimane fa.

Stubbornness and felt tip pen

I know: those who know me for a while also know how stubborn I can be. Unfortunately, this also affects my drawing: yesterday for instance, with the Sketchers at Iveagh Gardens, I knew I was going to engage into something hard to handle, especially with a 0.4 felt tip pen. But I did it anyway.
I don’t really like the result: the plants I drew don’t give me the right feel of depth.
However, I decided to publish it, mostly to remind me that the road between the idea I have in mind and its satisfactory execution is still very long.


Che sono cocciuto lo sa chiunque mi conosca da un po’. Purtroppo questo succede anche quando disegno: ieri, con gli Sketcher agli Iveagh Gardens, per esempio, sapevo che mi sarei imbarcato in qualcosa difficile da gestire, soprattutto con il solo tratto 0.4.
Così è stato. Il disegno che ho fatto non mi piace molto: le piante non rendono secondo me la giusta profondità.
Ho comunque deciso di pubblicarlo, tanto per ricordarmi che la strada tra l’idea che ho in testa e una sua esecuzione soddisfacente è ancora lunghissima.

More from #Inktober2017 – Update

Another seven days have passed.
I had to catch up with three days that for various reasons I could not complete, but I’m back on track (actually, I’ll be back on track tonight with today’s topic).
In the last four drawings I went back to using the Bic pen, and maybe I’ll use it for a while. Then I might go crosshatching again. Who knows…
It’s nice to have to think about something different every day, to quickly plan something interesting to put on paper and then get to action.
Here is the list of drawn subjects.
11 – Run
12 – Shattered
13 – Teeming
14 – Fierce
15 – Mysterious
16 – Fat
17 – Graceful


Altri sette giorni sono passati.
Ho dovuto recuperare tre giorni che per impegni vari non ero riuscito a completare, ma sono tornato in parità (o meglio, stasera col tema di oggi tornerò in parità).
Negli ultimi quattro disegni ho voluto tornare a usare la penna Bic, e magari la userò per un po’. Poi passerò di nuovo al crosshatching. Chissà…
È bello dover pensare ogni giorno a qualcosa di diverso, pensare a qualcosa di interessante da mettere su carta e poi passare all’azione.
Ecco la lista dei soggetti disegnati.
11 – Corsa
12 – A pezzi
13 – Abbondante/Scrosciante
14 – Fiero
15 – Misterioso
16 – Grasso
17 – Grazioso

The Botanic Gardens

The visit to the Botanic Gardens with the Sketchers presented two small unforeseen circumstances: a few little drizzles that forced me to stop for short periods, and the end of my light gray marker when the job was almost done. Luckily none of the problems was insurmountable, especially that of rain.
The place is really enjoyable, with its nice scents and rich nature. It’s a pity that this place is so far from my house, or I would be there very often.


La visita ai Botanic Gardens di Dublino con gli Sketchers ha presentato due piccoli imprevisti: un po’ di pioggerella che mi ha costretto a fermarmi per brevi periodi, e la fine del mio pennarello grigio chiaro a lavoro quasi ultimato. Per fortuna nessuno dei due problemi è stato insormontabile, soprattutto quello della pioggia.
Il posto è davvero godibile, con i suoi profumi e la natura ricchissima. Peccato sia distante da casa mia, o ci verrei molto spesso.

Inktober 2017 – Upgrade

Second upgrade for Inktober 2017.
This sketches weren’t scanned as I normally would because they were thought and realised quickly, so I think the raw results through simple photos taken with the phone are more appropriate than a polished scan. What do you think?
These were the topics.
4 – Underwater
5 – Long
6 – Sword
7 – Shy
8 – Crooked
9 – Screech
10 – Gigantic


Secondo aggiornamento per Inktober 2017.
Le immagini che ho fatto non le prendo con lo scanner, perché sono state pensate e buttate giù rapidamente, e quindi penso che la resa grezza del lavoro attraverso semplici foto col telefono vada benissimo. Che ne pensate?
Ecco i temi trattati.
4 – Sott’acqua
5 – Lungo
6 – Spada
7 – Timido
8 – Storto, Disonesto
9 – Grido, stridio
10 – Gigantesco

The Custom House and the Liberty Hall

Last Sunday, with the Sketchers, I visited the Custom House.
The rain didn’t allow me to finish the sketch in the gardens: I had to take a photo while I was in inking and then completed the drawing inside the building.
I don’t really like drawing from a picture, but unfortunately Dublin is always unpredictable when it comes to weather.
In the background, the Liberty Hall, built in 1965.


In vista, con gli Sketchers, alla Custom House.
La pioggia non mi ha permesso di finire il disegno nei giardini: ho dovuto fare una foto mentre stavo inchiostrando e ho completato il disegno nei locali all’interno del palazzo.
Non mi piace proprio disegnare da una foto, ma purtroppo Dublino è sempre imprevedibile quando si tratta di meteo.
Sullo sfondo, il grattacielo Liberty Hall, costruito nel 1965.

Inktober 2017 has started

These are the first three drawings I did for #Inktober2017.
Aside from the first, which I did not following the official prompt list (I didn’t have it), the other two were drawn according to it.
Hopefully I’ll be able to draw and publish (on Facebook) every day. I’ll also publish my works on this blog, gathered in small groups every three or four days.
Here are the first three drawings and the theme of the day.
1/10 – Tribute to Andrea Pazienza (the theme was supposed to be ’Swift’)
2/10 – Divide
3/10 – Poison


Questi sono i primi tre disegni che ho fatto per #Inktober2017.
A parte il primo, che non ho fatto seguendo la lista ufficiale perché non l’avevo a portata, gli altri due li ho fatti seguendo il tema del giorno proposto.
E spero di seguire anche tutti gli altri senza saltarli. Li sto pubblicando su Facebook giornalmente, e li pubblicherò qui ogni tre o quattro giorni, raggruppati e con la lista dei temi affrontati.
1/10 – Omaggio ad Andrea Pazienza (il tema invece era “Rapido”)
2/10 – Dividi
3/10 – Veleno

Blog at WordPress.com.

Up ↑